top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreValentina Cotardo

Una sedia NON vale l'altra

La seduta ha una storia antichissima che parte dagli Egizi passando per l'impero romano, ma solo dal 1400 circa possiamo parlare di seduta singola o di sedia.

In epoca moderna la sedia si trasforma in un oggetto di design industriale davvero molto particolare e scenico. Da quella a dondolo, a sbalzo, quella monoblocco, possiamo curiosare tra un infinità di modelli, di vari materiali, che a volte facciamo fatica a riconoscere. Ci sono aziende , poi, invece che portano avanti il culto di questo oggetto con originalità e qualità a volte ancora in modo artigianale e sartoriale per creare ambienti esclusivi e riconoscibili.

Comoda pieghevole, si rivela un ausilio indispensabile per alcune location ma ci sono caratteristiche primarie molto importanti da tenere in considerazione per scegliere l'oggetto giusto. Consideriamo in primo luogo la destinazione d'uso , per poi valutare dimensioni e materiali.

Una sedia da tavolo deve essere avvolgente e di comoda seduta, magari, perchè no anche con un materiale facile da pulire e igenizzare...avete mai pensato che potrebbe essere proprio l' oggetto in cui il colore ne fa da padrone??

Dall'altro lato poi , una sedia da ufficio deve essere pratica negli spostamenti ed ergonomica nella schiena per scaricare il peso della colonna di chi passa molte ore seduto.

Scegliere la sedia che fa per te e magari evidenziare uno dei tuoi colori profondi in questo oggetto d'arredo non passerà inosservato, perchè UNA SEDIA NON VALE L'ALTRA!










3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


Post: Blog2_Post
bottom of page